Dalla metà del III millennio a.C. in poi sarà infatti utilizzato per rendere l’accadico in Mesopotamia e l’eblaita in Siria. Per facilitare la lettura di determinati segni venivano inoltre apposti segni di indicatori fonetici. La loro scrittura cuneiforme non è ancora decifrata completamente; Invenzioni. La prima cosa da fare per capire il significato del termine cuneiforme è determinare la sua origine. Con ciò non ho voluto fare alcun panegirico o proselitismo intorno ad un Vecchio Testamento che ha le sue fonti e i suoi racconti indiscutibilmente veri. Ho voluto soltanto mettere in evidenza una realtà documentata che è stata oggetto (e continua ad esserlo) di discussioni tra archeologi, teologi, scienziati e storici sulla provenienza dei contenuti della collezione di libri ammessa nel canone delle diverse confessioni cristiane che forma la prima delle due parti della Bibbia. dell' algebra, della chimica e altri. Introduzione alla storia della scrittura. La forma del cuneo nasce dall’impressione dello stilo di canna sulla superficie ancora umida della tavoletta d’argilla. La scrittura cuneiforme aveva pochi segni. L’Epopea di Gilgamesh fu sostanzialmente trascritta da questo oscuro bibliotecario perché riuscì a decifrare tutto il racconto da milioni di tavolette. Altre coincidenze riguardano la provenienza dello stesso fondatore della tradizione ebraica: Abramo, nacque e visse a Ur, nota e mitica città mesopotamica. Leggi oggi, leggi domani, riuscì a comprendere alcuni segni, alcuni simboli, e piano piano cominciò ad interpretare i caratteri ed il senso del contenuto delle tavolette. Le iscrizioni cuneiformi, trovate durante gli scavi archeologici nell’Iraq meridionale nel 1855, risultavano essere scritte in una lingua sconosciuta. Scegli tra immagini premium su Scrittura Cuneiforme della migliore qualità. I MATTONI Con i mattoni i Sumeri costruivano case solide e sicure. La scrittura cuneiforme Classe I (persiano antico) era una scrittura a base di lettere cioè simile alla nostra: a un dato segno corrisponde un suono, per cui bastava fare il “gioco” delle sostituzioni modello Grotefend/Rawlinson per avere un alfabeto in chiaro. Al Centro e al Nord della Mesopotamia c’erano altre genti semitiche che parlavano l’accadico, la lingua dei Babilonesi e degli Assiri. Maestro diveniva l’artefice che maggior destrezza... Plutarco    L’impegno politico-cittadino di Plutarco rappresenta b... Nato a Roma nel 1924, morto a Palermo nel 1995. [1] H. McCall, Miti mesopotamici, Oscar Mondadori, pagg. La prima fase della scrittura in Sumer, documentata all’incirca tra 3500 e 3000 a.C., è logografica e non permette di identificare nessuna lingua. Dopo la sua prematura morte avvenuta a soli 36 anni, si cominciarono a pubblicare i primi risultati di questa prima ricerca. Share. Le nuove ed esatte traduzioni di Delitzsch dimostravano che la Bibbia non fu, come si era fino ad allora creduto, il più antico libro del mondo, ma che era stata preceduta dalla letteratura di un’epoca anteriore. ca. Intorno al 1915-20 si era già in grado di comprendere lo sviluppo della civiltà mesopotamica. In progresso di tempo si tenderà a ruotare i segni di 90 gradi a sinistra. Il cuneiforme sumerico fu in uso dal III millennio a.C. fino agli inizi del II millennio a.C. per rendere la lingua del paese di Kiengir. Da cui appunto la definizione di scrittura cuneiforme. Il francese Julius Oppert (1825 - 1905) suggerì che l’accadico era stato preceduto da una lingua non-semitica i cui parlanti dovevano essere stati i veri inventori della scrittura cuneiforme. In altre parole, egli comprese il carattere agglutinante di questa nuova lingua. Ama (cuneiforme).JPG 118 × 110; 5 KB Amarna tablet.jpg 450 × 600; 92 KB An Inscribed stand's head mentioning the name of Entemena, ruler of Lagash, early dynastic period, c. 2400 BCE. Altre ipotesi moderne sull’origine della scrittura alfabetica. Tale scrittura, ovviamente, come ha notato Pettinato, grande studioso del sistema mitico in generale e mesopotamico in particolare, facendo una sua esperienza in una biblioteca inglese, ebbe la necessità del sole, perché se non c’era il sole radente, se non c’era una fonte di luce non si riusciva a leggere. scrittura è un modo fondamentale di comunicazione uma- na, ... la scrittura cuneiforme, mentre più probabile sembra. il segno GUB può essere letto sia con il valore gub che come ĝen, du, de6, túm, rá, re6, laḫ5). Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo. Cose sbalorditive, cose stupefacenti. 2900-2370 B.C. “di Ciro... La teoria di Cicerone sullo stato e la... L’industria edilizia e la “maniera” di costruire a... Antichi “consigli politici” di Plutarco sempre attuali per... Profili da Medaglia/20 - "Gaetano Hardouin Monroy Ventimiglia... Utilità, costruzione, poesia nella Wagnerschule. La scrittura cuneiforme non concepì l’intervento dell’udito perché non era ripetuta attraverso lettere e sillabe, ma attraverso la forma che assumeva la scrittura sulla tavoletta. (esempio di scrittura cuneiforme) La scrittura dei Sumeri nacque per soddisfare esigenze diverse, quali ad esempio la necessità di amministrare la contabilità della città-stato e delle attività produttive e commerciali, la manutenzione di opere pubbliche (costruzione di canali d'irrigazione, di mura, strade, ecc.) In virtù del principio sillabico-logografico della scrittura sumerica, ogni parola poteva essere resa con una sequenza di sillabogrammi oppure con un corrispondente segno logografico. [1]  Delitzsch, ovviamente perse la cattedra di assiriologia all’Università di Berlino. Cominciò per curiosità, poi per passione, così a cercare di capire quale fosse il segreto di questa scrittura. Alla fine del 1800 fu scoperta la biblioteca di Ninive, semplicemente una sorta di grande antro sotto le dune con migliaia e migliaia di tavolette ammucchiate senza nessun ordine. Infine, gli altri grafemi sono marcati con numeri in pedice (du3, du6, du7, du8, du10, du11). 28 Mar. Iscrizione su una statua in diorite di Gudea, governatore di Lagash, dedicata al dio Ningishzida, 2120 a.C. READ PAPER. Non ci fu alfabeto presso i Sumeri. In Germania nacque una controversia quando, il 13 gennaio 1902, il massimo studioso di assiriologia del tempo, Friedrich Delitzsch, lesse una relazione intitolata Babel und Bibel a un convegno della Società Orientale Tedesca, al quale era presente anche il Kaiser Guglielmo II. I segni cuneiformi possono essere di diverso tipo: logogrammi, quando rappresentano parole; sillabogrammi, quando rappresentano sillabe; determinativi o classificatori semantici, quando rappresentano categorie concettuali di riferimento e classificazione delle parole. ca., AO 3293, AO 4108, Musée du Louvre, Parigi. Un segno cuneiforme può essere costituito da un solo cuneo o da più cunei. 32 Full PDFs related to this paper. Nella classe terza, della scuola primaria Don Comelli, viene introdotto il metodo di studio. Introduzione alla storia della scrittura. Questa lettura fu un evento storico. Dunque l’opera di Delitzsch metteva in dubbio la fondamentale autorità della Bibbia. Gli inventori della scrittura . Per E. Chiera (1938) la nascita della scrittura cuneiforme sumerica subisce uno sviluppo lento e naturale. L’inventario dei suoni sumerici comprende quattro vocali (a, e, i, u) e sedici suoni consonanti (p, b, t, d, dr, k, g, l, r, s, š, z, h, m, n, ĝ). Pensiamo che nel 1968 è stato pubblicato a Parigi il testo fondamentale della cultura mesopotamica curato da Kramer e Bottero, quest’ultimo direttore del centro di studi specialistici antichi di Parigi, scuola di alta cultura, intitolato “Uomini e dei della Mesopotamia”, che raccoglieva tutti i testi apparsi nel corso del 1900 e che erano usciti dalle nebbie e dalle sabbie del deserto. Caratteristiche, lingue e tradizioni scribali. 900 segni, subentra una fase in cui la scrittura registra elementi fonetici che permettono di identificare la lingua dei testi come sumerico: è questa la fase dei documenti provenienti da Jemdet Nasr, risalenti al XXXI o al XXX secolo a.C. Una progressiva semplificazione nel numero e nella forma dei segni ha luogo nel corso dei secoli successivi. Certo: le scritture pittografiche, che risalgono più o meno intorno al 5000 a.C. Sono un esempio di sistema semiografico, cioè un sistema che ha per convenzione come elementi di scrittura dei segni motivati analogicamente. Gli inventori della scrittura furono i Sumeri. Nel 1869, Oppert chiamò questa lingua sconosciuta e ancora non tradotta “sumerico”. or. This paper. In ultimo, vorrei ricordare che nelle storie mesopotamiche c’è già scritto una storia simile al Cantico dei Cantici. Dunque la scrittura nacque per esigenze pratiche: registrare, contare, classificare beni in una società che aveva ormai superato l… Esso verrà inoltre adottato dalla popolazione semitica di lingua accadica per registrare la propria lingua. Posted at 12:43h in news, primaria by direzione. Gli inventori della scrittura. I Sumeri abitarono il Sud della Mesopotamia, dove fondarono alcune città-Stato. Da secoli nel mondo occidentale chi ha avuto la presunzione di fare il poeta, nell’innocenza della gioventù e con maggior discredito da adulto, ha fatto sem Il poema del Mito di Athrasis raccontava di un diluvio in termini esattamente identici a quelli del Vecchio Testamento, solo che al posto di Noè c’era quest’altro personaggio (Athrasis); Noè, per vedere se il diluvio era terminato, mandò fuori una colomba, Athrasis mandò un corvo, entrambi gli uccelli tornarono con un ramoscello di ulivo in becco, e l’unica differenza vera che si ha tra il racconto del Vecchio Testamento e la storia del Mito di Athrasis è che quest’ultimo fu scritto almeno 700 anni prima. Gli appunti dalle medie, alle superiori e l'università sul motore di ricerca appunti di Skuola.net. Ipotesi accadica. I Sumeri, gli inventori della scrittura di Pietro Mander I Sumeri sono originari del Sud della Mesopotamia, dove fondarono alcune città-Stato. La scrittura alfabetica: l’alfabeto fenicio. I Sumeri abitarono il Sud della Mesopotamia, dove fondarono alcune città-Stato. Julius Evola, dopo aver scritto il libro Metafisica del sesso nel ... L’avrà detta quella frase il Vescovo di Roma all’esimio Scalfari, oppure no? Evoluzione dei sistemi di scrittura.Il pittogramma.Le prime forme di scrittura avevano capacità comunicative piuttosto ridotte: esse infatti si limitavano a trasmettere informazioni molto semplici collegate alle attività economiche. Mettevano l argilla negli stampi e la facevano asciugare bene al sole. Quando la destra... “Julius Evola e Maria de Naglowska, tra il... Opinioni sotto torchio | “E se non son... “Educare alla bellezza: scalata o iniziazione? L’ipotesi di un’origine dell’alfabeto fenicio dal cuneiforme accadico fu formulata per la prima volta da Deecke nel 1877, poi da Hommel e ripresa in seguito da Delitzsch, ma questa ipotesi oggi è poco seguita. Definizione di "cuneiforme" e tipo di scrittura, La scrittura cuneiforme e la lingua sumerica. Il cuneiforme sumerico si legge da sinistra a destra. Queste diverse sequenze di suoni sono dette valori fonetici (ad es. Che cosa raccontavano queste storie interpretate da Smith? E’ chiaro che inizialmente fu molto perplesso; ogni tanto pero c’erano  elementi che lo riallacciavano ad un’altra tavoletta e da ciò capì che da una tavoletta all’altra c’erano dei rimandi. Il cuneiforme sumerico è un sistema misto sillabicologografico. In storia si affrontano la preistoria e le civiltà fluviali. The Times, il giornale di Londra, pubblicò un lungo articolo in difesa di Delitzsch che affermò che il professore era stato vittima di un attacco del potere imperiale sufficientemente forte da fargli perdere la cattedra dell’Università di Berlino, perché, come semplice storico e assiriologo aveva osato entrare nel mondo delle conclusioni e delle ipotesi teologiche e religiose. Ed ebbe nell’occhio la sua forza. La scrittura è costituita da un inventario di circa 600 segni. LA SCRITTURA I Sumeri inventarono la scrittura per prendere nota delle merci. Tutti imparavano a scrivere. I cunei possono essere di tipo orizzontale, verticale, diagonale e a Winkelhaken. Laboratorio di scrittura cuneiforme. B. Archivi e biblioteche in Mesopotamia del periodo pre-sargonico (Protodinastico I-III: III millennio a. C.) Download. C’è anche la storia di un vecchio paragonabile al Giobbe biblico con la stessa identica motivazione del giusto che soffre abbandonato dal dio. I Fenici furono gli inventori dell’alfabeto perchè per i loro commerci, avevano bisogno di una scrittura più semplice e rapida per registrare le merci vendute ed acquistate. Carlo Pastena. Scopri le migliori foto stock e immagini editoriali di attualità di Scrittura Cuneiforme su Getty Images. Il prelato irlandese Edward Hincks (1792 - 1866), che lavorò alla decifrazione dell’iscrizione di Behistun e diede un fondamentale contributo alla decifrazione dell’accadico, fu il primo a sospettare che il cuneiforme avesse un’origine non-semitica, poichè questo tipo di scrittura era formata da sillabogrammi i cui valori fonetici non potevano essere spiegati attraverso un confronto con le note lingue semitiche. I Sumeri scrivevano su tavolette d’argilla che poi essiccavano o cuocevano. Il francese Julius Oppert (1825 - 1905) suggerì che l’accadico era stato preceduto da una lingua non-semitica i cui parlanti dovevano essere stati i veri inventori della scrittura cuneiforme. Share Tweet Fino a quel tempo venivano usate scritture come la cuneiforme e la geroglifica che erano difficili da imparare. Grazie a questa filastrocca potrai memorizzare le principali caratteristiche dei Sumeri. 23-24. Per tutto il XIX secolo la maggiore preoccupazione dei lettori era stata la legittimazione del libro sacro. Three Sumerian statuettes of worshipers, Quale binomio più giusto e coerente? Parlavano della Genesi, l’Enuma Elis o Epopea della Creazione, dove c’erano incredibili parallelismi con la Genesi biblica. Dall’adattamento della originaria scrittura cuneiforme sumerica derivano gli altri sistemi di scrittura cuneiforme in uso nel Vicino Oriente Antico. A short summary of this paper. D. Schmandt-Besserat individua otto momenti cruciali, i cui inventori sarebbero ignoti, probabilmente sei contabili e du scribi. Con la scoperta e lo studio della lingua dei testi sumerici dalla bassa Babilonia, e con la pubblicazione dei primi lavori lessicografici, delle liste di segni e delle edizioni di testi relativi alla lingua sumerica (da parte di P. Haupt, E. de Sarzec, F. Delitzsch, R. Brünnow e di F. Thureau-Dangin), l’interpretazione di Joseph Halévy che il sumerico altro non era se non un “codice segreto” fu definitivamente abbandonata. Essi non furono i soli abitanti di quell'area, popolata anche da genti semitiche che parlavano l'accadico (la lingua dei Babilonesi e degli Assiri), stanziate nel Centro e nel Nord della Mesopotamia Joseph Smith e la scrittura cuneiforme. quando i sumeri nel 4000 avanti cristo giunsero in mesopotamia, la vasta pianura solcata dai fiumi tigri ed eufrate (la terra oggi occupata dall’iraq), trovarono una terra fertile e ricca d’acqua. Questa scrittura sillabica è detta anche CUNEIFORME, per l'uso della penna per incidere che produceva nell'argilla tratti simili alla testa di un chiodo (o CUNEO). Si ritrovò, in pratica, ad avere un intero “retromuseo” pieno di tavolette che pervenivano continuamente dall’Iraq e a poco a poco cominciò a leggerle e a decifrarle. Cioè fu, in sostanza, una scrittura da leggere e non da tramandare oralmente. ... • cinesi: i primi inventori al mondo della scrittura?, versoriente.net. Gli inventori dell’aritmetica; Gli ideatori dell’orologio, con i 60 secondi, 60 minuti e 12 ore e … A differenza dell’accadico, in sumerico mancano i suoni enfatici, mentre caratteristiche di questa lingua sono i fonemi [dr] e [ĝ]. Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. • Secondo te, gli scribi come utilizzavano i timbri? con la civiltÀ dei sumeri, inventori della scrittura, inizia la storia. La scrittura cuneiforme risultante da questo sviluppo, apparentemente più adatta a rendere il sumerico che le lingue semitiche, data la presenza nel sumerico di parole monosillabiche e dell’agglutinazione, è tuttavia inadatta anche a rendere le peculiarità fonetiche della stessa lingua sumerica, dal momento che la scrittura era nata in origine per soddisfare esigenze di contabilità amministrativa: infatti, alcuni morfemi importanti della lingua non sono rappresentati nella scrittura. I Sumeri furono gli inventori della scrittura che venne denominata cuneiforme, ritennero necessario inventare una maniera per affidare al futuro i loro testi. Ipotesi egea 0 Likes. LA SCRITTURA 1 Completa il testo con le seguenti parole: cuneiforme • sumeri • scrivere • re • pittogrammi • professionisti scrittura • studio • tassa • sacerdoti • nome • segni Leggi gli appunti su scrittura-cuneiforme-sumeri qui. A. Il cuneiforme – La nascita della scrittura: il cuneiforme sumerico e assiro-babilonese. Download with Google Download with Facebook. I Sumeri furono gli inventori della scrittura che venne denominata cuneiforme, ritennero necessario inventare una maniera per affidare al futuro i loro testi. Grande lavoro di riordino; arrivò alla formazione e determinazione di una notevole quantità di miti mesopotamici. Non fu composta da lettere ma da segni che si realizzarono, si ottennero, attraverso un particolare modo di composizione di tavolette di argilla nelle quali venivano incastonate delle canne, piccoli frammenti di canne di diverso spessore e di diversa altezza; questo diverso spessore e questa diversa altezza determinava una sorta di scrittura a cunei da cui il nome “cuneiforme”. du), mentre il secondo e terzo sono marcati rispettivamente con accento acuto e grave sulla vocale (dú, dù). Vai alle risorse on-line della scrittura. IL GENERALE RICHARD CHURCH COMANDANTE LE TRUPPE STRANIERE... Il fascicolo di “Nova Historica”. Download Full PDF Package. Il segno chiamato Winkelhaken si otteneva con un’impressione verticale della punta dello stilo sull’argilla. Lo scriba usava uno stilo. Joseph Smith e la scrittura cuneiforme. La scrittura è la rappresentazione di cose e idee mediante segni. Lo shock prodotto da questa prima conferenza fu tale che un anno dopo il professore ne tenne un’altra, nella quale domandò ai teologi di assumere un atteggiamento più conciliante nei confronti delle sue affermazioni che essi consideravano un attacco ai testi biblici più amati e di stabilire delle regole per lo studio dell’assiriologia, nel quale non era necessario “ne accettare qualsiasi cosa ne trattare la Bibbia come immondizia”. Laboratorio di scrittura cuneiforme. Per convenzione, i grafemi omofoni sono distinti in traslitterazione con accenti e numeri in pedice secondo il seguente ordine: il segno più frequentemente usato non presenta segni diacritici (ad es. Oltre ad inventare la scrittura furono: I primi Astronomi (individuarono 5 pianeti) Gli inventori della ruota (?) Dopo questa fase proto-letteraria, caratterizzata dall’impiego di ca. Avranno parlato dell’In... Ciro Lomonte Iniziamo dall’epilogo della famosa Ode su un’urna greca di Keats, senza entr... La mitopoiesi dell’Eden ci riporta nella grandiosa bellezza dei boschi e delle selve dove la forza d... “La scuola dell’architetto antico era il cantiere. La ricostruzione della fonetica sumerica si basa su sillabari e vocabolari bilingui sumero-accadici, glosse, scritture non-ortografiche o sillabiche. Quando si pubblicarono i primi risultati emersero temi così sorprendentemente familiari che indussero la società del tempo a riconsiderare l’autorevolezza della Bibbia quale fonte di verità storica. Tuttavia, nelle fasi più antiche della scrittura, dalla fine del IV millennio a.C. fino all'epoca antico-babilonese compresa, i caratteri, organizzati in colonne, venivano letti dall'alto in basso e da destra a sinistra. I segni venivano scritti su carta. Parlavano, ad esempio, del Diluvio Universale. La scrittura sumerica è convenzionalmente chiamata dagli studiosi con il termine “cuneiforme” per via della forma dei suoi segni, simili a quelli di un cuneo o chiodo (dal latino cuneus). I segni erano detti “cuneiformi”. Questa non fu una scrittura o un sistema di scrittura creativo, fu un sistema di scrittura ripetitivo. Joseph Smith un semplice impiegato del British Museum con la qualifica di bibliotecario, fu incuriosito da una moltitudine di tavolette accatastate nei magazzini del museo. Con un lavoro che durò circa vent’anni, Smith ottenne una serie organizzata di tavolette che raccontavano delle storie che a poco a poco cominciò a ricostruire. Essi non furono i soli abitanti di quell’area, popolata anche da genti semitiche che parlavano l’accadico (la lingua dei Babilonesi e degli Assiri), stanziate nel Centro e nel Nord della Mesopotamia. essi si … La scrittura cuneiforme fu adottata anche dagli Accadi, popolazioni nomadi semitiche che a partire dal 2600 a.C. spinsero i Sumeri sempre più a sud. Così cominciò a dare un ordine mettendole una sull’altra. L’alfabeto moderno è stato messo a punto intorno al IX secolo a.C. dai Fenici.Questi, a loro volta, non ne furono propriamente gli inventori, perché gia nel XIV secolo a.C., a Ugarit in Siria, era stata in uso una scrittura di tipo alfabetico. Dobbiamo a Joseph Smith se noi possiamo leggere una delle più stupefacenti creazioni dello spirito umano. Quindi dovremmo affermare che questa parola fu coniata da un professore inglese di nome Thomas Hude (1636 - 1703) con il chiaro obiettivo di riferirsi al tipo di scrittura che ebbe luogo in Mesopotamia circa tremila anni prima di Cristo. La scoperta della cultura mesopotamica è relativamente recente. Ha un luogo e una data di nascita: la città mesopotamica di Uruk, verso la fine del IV millennio a.C. Nel grande santuario cittadino di Uruk sono state trovate tavolette che registrano le attività economiche e i movimenti dei beni del tempio. Nel 1820 il turbine rivoluzionario, sorto il primo luglio a Nola ed estesosi ad Avellino e a Nap... Il vero Potere è l'assenza di ogni potere    Praticare la bellezza è agire nella l... E’ in distribuzione  il nuovo numero di “Nova Historica” (n. 69 – settembre 2019): duecento pag... 1. Le misure eccezionali varate dal governo per fronteggiare l’esplosione del contagio da coronavirus h... Nel maggio 1860 con un piccolo esercito di volontari Giuseppe Garibaldi «scompaginò in breve tempo l... Social Magazine culturale - recensioni, articoli, social media. La scrittura cuneiforme è un sistema di scrittura che si eseguiva con uno stilo, imprimendo sull'argilla particolari segni composti da brevi incisioni a forma piramidale e appuntita, che possono ricordare dei chiodini o dei cunei. Principi che governano il sistema cuneiforme sono l’omofonia e la polifonia: si ha omofonia quando uno stesso suono può essere rappresentato da grafemi diversi; si ha polifonia quando uno stesso segno può indicare diverse sequenze di suoni. Create a free account to download. Si chiama scrittura cuneiforme perché è formata da tanti segni a forma di cuneo, cioè di triangolo. La ragione per cui fu inventata fu esclusivamente, quindi, per tramandarla ai posteri per cui possiamo capire che la scrittura mesopotamica-sumerica fu una scrittura estremamente limitante. Il processo di accadizzazione terminò intorno al 1900 a.C. circa. Durante la seconda metà e specialmente alla fine del XIX secolo, numerosi testi scritti in una lingua non-semitica furono rinvenuti in siti dell’Iraq meridionale, ad esempio, a Nippur, Larsa, Uruk e Lagash. La decifrazione dell’iscrizione trilingue di Dario a Behistun (Iran occidentale), scritta in antico-persiano, elamico e accadico (si veda la sezione del Cuneiforme accadico), permise la comprensione del sistema logografico che governava la scrittura cuneiforme e pose le fondamenta per l’identificazione del sumerico. Esistevano grandi similitudini tra i due mondi antichi, ma l’Antico Testamento non poteva essere più considerato l’unica e assoluta rivelazione.